Verena Giavelli (Milano 1959)

Fin dalla mia giovinezza coltivo due grandi passioni: una per gli animali e una per le fibre tessili. La prima è diventata la mia professione: mi laureo in Medicina Veterinaria nel 1986 La seconda ha rappresentato il mio mezzo espressivo d’elezione.
Ho incominciato col patchwork tradizionale che ho però presto abbandonato per sperimentare nuove tecniche che mi permettessero una maggiore libertà creativa.
Rielaborando tecniche tradizionali sono rapidamente passata alla realizzazione di “art quilts” allontanandomi così da metodi predefiniti per sperimentare materiali, tecniche e processi per me più stimolanti.
L’incontro con l’arte tessile è stato folgorante. Finalmente riuscivo ad esprimermi e lavorare in modo totalmente spontaneo, elaborando e trasformando materiali tessili e non in opere che esprimevano a pieno il mio sentire. Nel mio lavoro utilizzo tecniche e materiali diversi, in particolare metallo, cuoio, ceramica raku, legno, oltre che ovviamente fibre tessili. Sono molto attirata dalla potenzialità tridimensionale e di movimento dei tessuti